Vie di fuga: resistenza, resilienza, fuga

Dopo aver affrontato argomenti legati al benessere psico fisico con medici ed operatori della salute, il nuovo appuntamento di Filo di Arianna, calendario di appuntamenti a carattere divulgativo organizzati da Associazione Armonia di Rovereto, si prosegue martedì 11 maggio con l’ospite Angela Santi, che proviene dal mondo imprenditoriale e lavora come coach e support business leader.

L’appuntamento, in attesa di poter coniugare in forma di incontro fisico, è su piattaforma zoom, ad accesso libero e gratuito ma su prenotazione attraverso il sito di Associazione Armonia.

La business e lifestyle coach Angela Santi approfondisce il tema “Vie di uscita: resistenza, resilienza, fuga”. Non solo in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo, reduci da oltre un anno dalle restrizioni e la tensione dovute all’emergenza sanitaria che ha radicalmente rivoluzionato e condizionato la vita delle persone, ma in ogni circostanza, la vita richiede la capacità di affrontare cambiamenti ed evoluzioni, fra difficoltà, prove e imprevisti. Sebbene l’essere umano vorrebbe che la propria vita trascorresse in maniera liscia e prevedibile, invece proprio per la sua natura essa è un costante cammino verso l’ignoto, che da un lato destabilizza, ma dall’altro rende la vita così affascinante e piena di stimoli.

“Il cambiamento –dice Angela Santi- è un processo che fa parte della vita. Lo stesso dicasi per la resistenza al cambiamento.” Da un lato l’esperienza mostra come il cambiamento sia parte fondamentale di ogni vita, ma appunto proprio questo vede l’uomo opporre forte resistenza. “Il cambiamento-specifica la Santi-è inesorabile e ha diverse velocità. Ecco che è importante imparare a cogliere i segnali anche se deboli, per capire, adattarsi e saper cambiare.”

Angela Santi propone un percorso attraverso cui riconoscere il cambiamento ed assecondarlo, perché solo cambiando cresciamo e facciamo esperienze ma soprattutto riusciamo a cogliere il meglio di ogni circostanza che si trasforma quindi in un’occasione.

Proprio per questa tendenza ad evitare ciò che non si conosce e quindi affrontare il cambiamento la Santi offre i mezzi con cui attrezzarsi per riconoscere ed evitare quelli che chiama “i Sabotatori del cambiamento”. Primo fra tutti ciò che può sabotare il cambiamento è la” Resistenza”. Assumere un atteggiamento di resistenza comporta immobilità con tanto dispendio di energia e l’insorgere di uno stato di stress ed ansia. “Sono tre i sabotatori del cambiamento di cui la Resistenza, che ha varie fasi che mostrano atteggiamenti come negazione, rabbia aggressività o disorientamento. Altro sabotatore è la Fuga come negazione, che si divide in difesa dalla paura, fuga dalla realtà, fuga dalle proprie responsabilità, fuga dalla situazione , che è comunque una reazione. Infine a sabotare il cambiamento è anche la Resilienza proattiva” Sulla resilienza la Santi fa il parallelismo con gli alberi, che indicano come vi siano tanti stili di resilienza come esistono tanti tipi di alberi. Importante sottolineare che la resilienza cambia da persona a persona e si modifica nel tempo.

Durante l’incontro saranno toccati vari punti come l’accettazione non giudicante dello stato delle cose, il riconoscimento della necessità di cambiare e agire, conoscere se stessi così da capire se su cosa si può impattare, diventare respons-abili, ridefinire le priorità, imparare, avere un obiettivo così da crearsi una prospettiva. E poi non può mancare il prendersi cura di sé in maniera deliberata perché ricordarsi di se stessi e delle proprie necessità è la base su cui poggiare ogni decisione e ogni azione soprattutto quando si affronta il cambiamento, che è il contrario dell’immobilità, ossia quella condizione in cui si rimane fermi ma non si progredisce.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Iscrivetevi alla nostra newletter e seguite la nostra pagina Linkedin !


Informazioni sui cookie presenti in questo sito

Questo sito utilizza cookie tecnici e statistici anonimi, necessari al suo funzionamento. Utilizza anche cookie di marketing, che sono disabilitati di default e vengono attivati solo previo consenso da parte tua.

Per saperne di più x