La metodologia del Coach Familiare

Una famiglia vive situazioni di ansietà quando si trova a che fare con profili “fragili”: pensiamo a figli con autismo, con disabilità fisica e/o mentale, sindrome di down, disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) ma anche familiari anziani con sindrome di Alzheimer, Parkinson.

Vi sono poi situazioni temporanee, ma che richiedono tempi di adattamento lunghi, e non sempre dagli esiti positivi (es.: lutti, disabilità acquisite, situazioni di affido familiare, ecc.) che possono influire sulla vita quotidiana di ogni membro della famiglia.

Come intervenire? Il Coach Familiare è il supporto dato da uno psicologo/educatore, specificamente formato, per affrontare serenamente queste situazioni.

Vuoi saperne di più? Guarda il primo modulo gratuito del corso sulla metodologia del Coach Familiare.

 

Lascia un commento

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più

Vuoi qualificarti per trovare un lavoro ? Aspiri a posizioni manageriali ? Vuoi creare la tua impresa ? Coltivi una passione ? Iscriviti alla newsletter di FG e cogli al volo le opportunità di formazione gratuita !